Rottamazione bis, entro il 15 Maggio 2018

image_pdfimage_print

I contribuenti che hanno intenzione di aderire alla nuova rottamazione dei ruoli possono farlo entro il 15 maggio 2018.

La rottamazione bis consente, come la rottamazione precedente, di scontare le sanzioni e gli interessi di mora dai ruoli affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017.

Chi può aderire alla Rottamazione-bis?

Possono aderire alla rottamazione-bis i contribuenti che:

  1. Hanno carichi affidati all’Agente per la Riscossione dal 01.01.2017 al 30.09.2017;
  2. Hanno carichi affidati all’Agente per la Riscossione dal 2000 al 2016 e non hanno mai presentato una prima domanda di rottamazione entro lo scorso 21.04.2017.

Tra i chiarimenti forniti dall’Agente per la Riscossione, segnaliamo i seguenti:

i) coloro che hanno presentato una prima domanda di rottamazione e non si sono attenuti al pagamento secondo i piani di rateazione previsti, non possono accedere ad una rottamazione;

ii) coloro che hanno avuto accesso alla definizione saldando tutte le rate in scadenza al 31.12.2016 che non si sono attenuti al pagamento della somma da definire riceveranno un nuovo piano di ammortamento da parte di Agenzia delle Entrate-Riscossione.

In particolare sono individuate due possibilità di definizione agevolata, in base al periodo nel quale i carichi sono stati affidati all’Agente di riscossione.

Rottamazione dei ruoli per il periodo 1 gennaio 2017 – 30 settembre 2017

I contribuenti che presentano domanda di definizione agevolata relativamente ai ruoli relativi al periodo dal 1 gennaio 2017 al 30 settembre 2017 riceveranno una comunicazione entro il 30 giugno 2018 da parte dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione contenente l’importo delle somme dovute ai fini della rottamazione, ove questa sia accolta.

Sarà, quindi, possibile pagare gli importi in un unica soluzione oppure in un massimo di 5 rate alle seguenti scadenze:

  • 31/07/2018 (unica soluzione oppure il 20% se in 5 rate)
  • 01/10/2018 (20% in caso di 5 rate)
  • 31/10/2018 (20% in caso di 5 rate)
  • 30/11/2018 (20% in caso di 5 rate)
  • 28/02/2019 (20% in caso di 5 rate)

Ove si decida ricorrere alla rateazione saranno dovuti gli interessi sulle rate a partire dal 1 agosto 2018 in misura pari al 4,5%.

Rottamazione dei ruoli per il periodo 1 gennaio 2000 – 31 dicembre 2016

I contribuenti che presentano domanda di definizione agevolata relativamente ai ruoli relativi al periodo dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2016 riceveranno una comunicazione entro il 30 settembre 2018 da parte dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione contenente l’importo delle somme dovute ai fini della rottamazione, ove questa sia accolta.

Sarà, pertanto, possibile pagare gli importi in un unica soluzione oppure in un massimo di 3 rate alle seguenti scadenze:

  • 31/10/2018 (unica soluzione oppure il 40% se in 3 rate)
  • 30/11/2018 (40% in caso di 3 rate)
  • 28/02/2019 (20% in caso di 3 rate)

A differenza dei carichi relativi al 2017, la norma non fa riferimento all’applicazione degli interessi.

Per questi ruoli, quindi, salvo che non ci sia una presa di posizione ufficiale differente, ove si decida ricorrere alla rateazione non dovrebbero essere dovuti interessi.

 

Il nostro studio rimane a disposizione per ulteriori informazioni in merito alla definizione agevolata dei ruoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.