ritonavir 100 mg tabletas vad är molnupiravir ritonavir qt prolongation molnulup dose acquistare monuvir kafen cipmolnu paxlovid omicron variant

Bonus benzina ai dipendenti nel privato, niente IRPEF fino a 200 euro nel 2022

image_pdfimage_print

Bonus benzina ai dipendenti nel privato, niente IRPEF fino a 200 euro nel 2022

L’art. 2 del Decreto “Energia” (DL 21/2022) ha introdotto il “bonus carburante ai dipendenti” o “bonus benzina 2022” che può essere erogato ai dipendenti in esenzione fiscale e contributiva nel limite di 200 euro per il solo anno 2022.

La norma prevede che:

per l’anno 2022, l’importo del valore di buoni benzina o analoghi titoli ceduti a titolo gratuito da aziende private ai lavoratori dipendenti per l’acquisto di carburanti, nel limite di euro 200 per lavoratore non concorre alla formazione del reddito ai sensi dell’art. 51, comma 3, del Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917”.

Sotto il profilo temporale la misura è quindi circoscritta al solo 2022 e si applica:

  • in relazione alle somme riconosciute dalle aziende private ai propri dipendenti,
  • a titolo di buoni benzina o titoli analoghi per l’acquisto di carburante;
  • riconosciuti entro l’importo massimo di euro 200.

Da notare che lo specifico limite previsto per il bonus benzina 2022 si affianca a quello generale di cui all’art. 51 comma 3 del TUIR con la possibilità per il dipendente di fruire di un tetto di spesa massimo complessivo per l’anno in corso pari a 458 euro costituito così costituito:

  • 200 euro: buoni benzina non imponibili assegnati gratuitamente su scelta del datore di lavoro privato;
  • 258,23 euro: fringe benefit non tassati nel rispetto del limite “tradizionale” di importo (buoni spesa, ricariche telefoniche, ecc..).

Esempio:

Ipotizziamo di calcolare i diversi scenari nel caso in cui il datore di lavoro eroghi 150 euro come welfare contrattuale mediante buoni benzina e ulteriori 200 euro come nuovi bonus benzina 2022.

Soglia di esenzione beni e servizi in natura 258,23 euro
Altri beni welfare aziendale 150,00 euro
Plafond a disposizione per welfare aziendale o bonus benzina 108,23 euro
Nuovi buoni benzina 2022 200,00 euro

Eventuali buoni benzina 2022 riconosciuti oltre il limite di 200 euro devono concorrere al calcolo del limite generale di 258,23 euro e sarebbero quindi esenti nel limite del plafond residuo (108 euro) fino ad un totale di 308 euro.

A differenza di altri beni e servizi per i quali la legge subordina l’esenzione, parziale o totale sia fiscale che previdenziale, all’offerta o messa a disposizione alla generalità dei dipendenti o categorie omogenee, nel caso dei buoni benzina 2022 questi possono essere riconosciuti anche al singolo lavoratore come trattamento “ad personam”.

In passato, l’Agenzia delle Entrate ha avuto modo di osservare che ai fini dell’esenzione fiscale è necessario che il benefit “sia offerto alla generalità dei lavoratori dipendenti o a categorie di dipendenti” (cfr. circolare A.d.E. n. 5/E/2018). La norma in commento, tuttavia, omette ogni riferimento al comma 2 del citato art. 51, aprendo così alla possibilità di riconoscere tali benefit anche a vantaggio solo di alcuni dipendenti.

Dovrebbe trovare applicazione ai buoni benzina 2022, infine, anche il contenuto dell’art. ivermectina para parasitos intestinales 6 D.M. 25 marzo 2016 secondo cui i voucher non possono essere utilizzati da persona diversa dal titolarenon possono essere monetizzati o ceduti a terzi e devono dare diritto ad un solo bene, prestazione, opera o servizio per l’intero valore nominale senza integrazioni a carico del titolare (cfr. circolare A.d.E. 28/E/2016).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *